SOFT

ADDOLCITORI SERIE WATERUN

Per ritrovare lo splendore del nuovo e godere dei benefici di acqua mai conosciuta prima!

Categoria:

Descrizione

SOMMARIO

 

Serie SOFT by C.z


 

Informazioni


Addolcitori automatici linea SOFT, dimensioni 10 e 30 litri. Assemblati e costruiti secondo tutti i requisiti di legge, composti da valvola residenziale in materiale plastico, con meccanismo di trascimento a pistone su distanziali di tenuta. Scheda elettronica interamente programmabile per il controllo del ciclo rigenerativo e della partenza della rigenerazione.

Display retroilluminato. Rigenerazione: cronometrica, volumetrica immediata, volumentrica ritardata, manuale. Indicatori di servizio e di autodiagnosi. Completa programmabilita’ del ciclo rigenerativo. Opzioni avanzate di programmazione, inclusa la possibilita’ di programmare fino a 6 cicli di rigenerazione con regolazione indipendente dei tempi . Tensione di alimentazione: trasformatore 230-24 VAC. Alimentazione motore: 24VAC. Frequenza di alimentazione: 50-60 Hz. Materiale corpo valvola: Noryl

Dati tecnici:

Temperatura acqua min./max: 5-30°C
Temperatura ambiente min./max: 5-45°C
Pressione di esercizio min. – max.: 2,5-4,0 Bar
Tensione di alimentazione al trasformatore: 230 V – 50 Hz 24Vdc
Grado di protezione:IP 51

CARATTERISTICHE:

Modello Scala SOFT 10 SOFT 10 mini SOFT 30
Quantitativo resine 10 10 30
Portata nominale m3/h 1,3 1,3 1,5
Portata breve di punta max. m3/h 3,8 3,8 3,8
Capacità ciclica max. (*) m3 1,6 1,6 4,1
Volume resine litri 10 10 30
Consumo sale per rigenerazionemin./max. ca. kg 1,0-1,8 1,0-1,8 2,2-3,5
Raccordi IN-OUT pollici 1” 1” 1”
N° DI PERSONE MAX UTILIZZO 1 – 2 1 – 2 5 – 6
Misure serbatoio resine (H; ∅): 89cm-21cm (H; ∅):43cm-26cm (H; ∅): 112cm-26cm
Misure tino sale (capienza Lt) (H; ∅): 45cm-34cm(35lt) (H; ∅): 45cm-34cm(35lt) (H; ∅): 89cm-34cm(75lt)
(*) La capacità ciclica (che varia in base al contenuto dei sali di calcio e magnesio dell’acqua da addolcire) è calcolata in base ad una durezza max. di 30°fr. Lo stesso risultato di durezza, asseconda e condiziona anche il numero di persone massima che ne fanno uso.
N.B. L’acqua in ingresso all’addolcitore deve avere caratteristiche chimico-fisiche e microbiologiche entro i limiti del D.L. 31/01 e successivi aggiornamenti. L’acqua dopo il trattamento subisce una riduzione del contenuto dei sali di durezza (Ca-Mg)(proporzionale alla regolazione della